Il giardino

Villa Anita è immersa in 4000 mq di verde, con una pineta secolare ed un ampio spazio destinato al giardino della memoria e del Parkinson ed al giardino Alzheimer.

L’obiettivo è quello di recuperare le capacità residue e il salvaguardia psico-fisica degli utenti.

Il giardino sensoriale ha effetti benefici sugli utenti come terapia non farmacologica di supporto alle cure mediche tradizionali.

Il Giardino per Alzheimer (in fase di allestimento) rappresenta uno spazio compatibile per le diversa capacità motorie e di percezione che un malato con disturbi cognitivi possiede.

Il coinvolgimento degli ospiti nelle varie attività stimola le capacità residue, la memoria, riduce i problemi comportamentali come il disorientamento e il vagabondaggio (wandering).

Il giardino comprende un sentiero circolare, dotato di corrimano, che consta di zone di sosta attrezzate con panche, consentendo passeggiate in piena libertà guidati e seguiti dal personale. Il calpestio non presenta ostacoli e complessità per la deambulazione.

Il verde rappresenta una spazio determinante per la stimolazione sensoriale (tatto, udito, vista…) attraverso volumi, suoni, odori e colori risultanti dalla presenza di vegetazione stagionale.